istanti di bellezza
Vai ai contenuti

Menu principale:

Dolomiti

Fuori porta

Dolomiti di Val di Fassa

Ormai sono parecchi anni che sono ospite abituale in Val di Fassa. Le vacanze in valle sono divenute il momento magico in cui assumere nuove energie per affrontare al rientro a Roma la vita di tutti i giorni.   D'altra parte questa valle è un posto magico, dove abitano le fate. Salendo sulle montagne, camminando nei boschi, si percorrono sentieri immersi nella natura. Ovunque lo sguardo si perde alla vista del Catinaccio, del Sassolungo e della Marmolada, la Regina delle Dolomiti.   C'è la bellezza del silenzio, la tranquillità dei pascoli, il sussurrare dell'acqua dei torrenti, gli odori dei fiori.  Ogni anno si provano sensazioni nuove, che fanno sempre venire la voglia di tornarci quanto prima.

" Queste montagne suscitano nel cuore il senso dell'Infinito, con il desiderio di sollevare la mente verso ciò che è sublime " .

                                                                                                              Giovanni Paolo II

"Si va in montagna per essere liberi, per scuotersi dalle spalle tutte le catene che la convivenza sociale impone, per non inciampare ogni due passi in imposizioni e proibizioni. Si va in montagna anche per sottrarsi a norme ammuffite, per sbizzarrirsi una buona volta e immagazzinare nuove energie."
                                                                                                         Tita Piaz, il diavolo delle Dolomiti

Torna ai contenuti | Torna al menu