istanti di bellezza
Vai ai contenuti

Menu principale:

Madonna dei Pellegrini

Vetrina > Il mio museo

Madonna dei Pellegrini o di Loreto
(1603-1606) - Caravaggio - Chiesa di S. Agostino

La Madonna di Loreto o dei Pellegrini, tela di 250x150 eseguita tra la fine del 1603 e gli inizi del 1606, rappresenta un altro ribaltamento dei tradizionali canoni rappresentativi delle Storie Sacre operati da Caravaggio. L’opera rappresenta infatti il tema della Madonna di Loreto non secondo l’iconografia tradizionale della Santa Casa trasportata in volo dagli angeli, ma secondo un’immagine viva e reale La Madonna è raffigurata sulla soglia della casa, quasi ad accogliere i due pellegrini inginocchiati. La bellezza della Madonna, in contrasto con la ruvidezza e la semplicità dei due devoti, indica la grandiosità della donna che con il Bambino rivolge uno sguardo pieno di compassione verso l'umanità: è la rappresentazione della Chiesa-Maria che accoglie chi a Lei si rivolge. La figura della Madonna appare quasi in movimento in contrapposizione alla statica devozione dei personaggi inginocchiati illuminati da un fascio di luce, elemento inconfondibile della pittura di Caravaggio che offre in questo caso, in modo sobrio ed essenziale, la rivisitazione di un gesto di religiosità tradizionale come il pellegrinaggio.

Michelangelo Merisi detto Caravaggio

Caravaggio costituisce per l'arte, tra il Cinquecento e il Seicento, la modernità. Allievo a Milano di Simone Peterzano, si reca a Roma nel 1592, appena ventenne, dove fece apprendistato presso diversi pittori fino a che nel 1596 fu accolto in casa del cardinal Del Monte grazie al quale gli vengono commissionati importanti dipinti. Il suo carattere ribelle e il suo coinvolgimento in episodi di violenza, gli procurano continuamente noie con le autorità di polizia costringendolo ad una vita da fuggiasco, in cui si alternano successi e sventure. Dopo aver ucciso un giovane in una disputa è costretto a fuggire dapprima a Napoli, poi a Malta, quindi in Sicilia.  In attesa della grazia da parte delle autorità pontificie, tenta il ritorno a Roma. Approda sulla spiaggia di Porto Ercole, ma ormai debilitato e colpito dalla malaria muore in una locanda, in solitudine, qualche giorno prima che fosse annunciata l'approvazione della domanda di grazia.
Caravaggio rappresenta uno dei cardini fondamentali della pittura italiana ed europea, la sua arte, profondamente classica, segna l'inizio della pittura successiva, sia per il naturalismo nella scelta dei soggetti, sia per il suo particolare luminismo, ottenuto da un gioco di luci che movimenta il dipinto, sintetizzando con pochi elementi tutta l'umanità della sua arte.

Torna ai contenuti | Torna al menu