istanti di bellezza
Istanti di bellezza.it
Vai ai contenuti

Parco di Tor Fiscale

Passeggiate > Parchi
Parco di Tor Fiscale

via dell'Acquedotto Felice - quartiere Tuscolano

Inserito all’interno del Parco Regionale dell'Appia Antica, il parco di Tor Fiscale, ricco di resti storici, testimonia in diversi tratti, il tracciato dell'antica via Latina, con la presenza degli acquedotti Claudio e Felice e di sepolcri e resti di ville romane di epoca imperiale. All’interno dell’area si trova il Casale Museo e al suo interno sono visitabili una sala ipogea di epoca romana, un ambiente rurale con  allestimenti che trattano periodiche mostre a tema. Il Parco di Tor Fiscale offre scenari unici: qui si possono osservare attraverso le arcate degli acquedotti i vecchi casali agricoli e, ovunque si volga lo sguardo, il paesaggio è dominato dalla Torre del Fiscale risalente al XII-XIII secolo. Il nome della torre (e quindi del parco) deriva da Filippo Foppi, tesoriere pontificio che nel XVII secolo era proprietario dell’edificio, soprannominato  “Monsignor Fiscale”. Durante la sua storia la torre però ha avuto anche altri nomi.  Uno di questi, Torre Branca, deriva dal nome della famiglia che nel 1385 era proprietaria del fondo; inoltre nella carta del Catasto Alessandrino (XVII secolo) la torre è però indicata ancora con un altro nome, quello di Torre di San Giovanni, in quanto in quel periodo apparteneva alla basilica lateranense.
Di forte rilievo è anche il contesto paesaggistico; la campagna romana che qui si ritrova è stata conservata anche nell’adattamento operato per la trasformazione a parco pubblico: percorrendo i sentieri lungo gli antichi Acquedotti, si possono ritrovare elementi tipici della campagna romana; casali agricoli, orti e frutteti; ampi spazi di verde ed enormi porzioni di cielo sotto il quale si può individuare sempre la Torre del Fiscale che, con i suoi 30 metri di altezza, domina l’intero paesaggio. Volgendo lo sguardo verso sud, all’orizzonte, si ammira il  profilo netto dei Colli Albani.

© Sergio Natalizia - 2021
Torna ai contenuti