istanti di bellezza
Vai ai contenuti

Menu principale:

nel bosco, a colle Pannunzio

Vetrina > Le radici: Guarcino

nel bosco, a colle Pannunzio

Il sentiero “603” che da Colle Pannunzio conduce a Campocatino attraversa un bosco di faggi che occupano praticamente tutta la superficie del percorso. La presenza dei faggi influenza totalmente il sottobosco. Quando gli alberi sono ancora privi di foglie, nel caso della faggeta da novembre a giugno, soprattutto in primavera si può assistere ad una vera esplosione di fioriture (anemoni, primule, lilium, narcisi, bucaneve, ciclamini, orchidee) mentre, quando l'ombra delle foglie incombe nel periodo estivo, prevalgono le specie particolarmente adattate alla scarsità di luce come le felci e altre piante a foglia larga che riescono ad emergere dalla lettiera che si presenta stratificata per via della lenta decomposizione. Molto interessanti, in tutte le stagioni, sono invece le radure e i margini del sentiero dove la maggiore luminosità consente la crescita di numerose specie vegetali (genziane, epilobi, fragole, lamponi, sorbi, campanule, aquilegie, orchidee, cardi). Tra i profumi del bosco ed il fruscio del vento tra le foglie non si può che rimanere incantati di fronte agli improvvisi panorami che si aprono sulla valle del Cosa.

agosto 2016

Torna ai contenuti | Torna al menu