istanti di bellezza
Vai ai contenuti

Menu principale:

Villa Celimontana

Sguardi > Parchi

Villa Celimontana

piazza della Navicella - rione Celio
Tra le ville del centro storico è sicuramente una delle più note e frequentate. Come dice il suo nome, è situata sul colle Celio e ha l'ingresso principale in piazza della Navicella, a fianco alla chiesa di S. Maria in Domnica. Nella prima metà del Cinquecento il sito era occupato da una vigna ed in seguito trasformata in villa dalla famiglia Mattei. Con l'edificio, ebbe una prima sistemazione anche il parco, che fu arricchito di una cospicua raccolta di reperti archeologici, arredi scultorei e fontane. La fama dei giardini Mattei divenne ben presto notevole, non tanto per la vegetazione in sé quanto proprio per la ricchezza dei marmi antichi, soprattutto bassorilievi e anche un obelisco egizio risalente al periodo di Ramsete II, tanto è vero che la sua visita era quasi un obbligo per i viaggiatori e nello stesso tempo uno dei luoghi prediletti dalla nobiltà per i suoi intrattenimenti.
La villa rimase ai Mattei fino all'estinzione della casata avvenuta con la morte del principe Filippo nel 1801 e dopo vari passaggi di proprietà pervenne al barone bavarese Riccardo Hoffmann. Lo Stato Italiano la confiscò a quest'ultimo proprietario a seguito della guerra 1915-18 come bene appartenente all’ex nemico. Dal 1926 è una proprietà del comune di Roma, che assegnò il Palazzetto Mattei alla Società Geografica Italiana, ed è parco pubblico dal 1928.

Sergio Natalizia - 2014

Torna ai contenuti | Torna al menu