istanti di bellezza
Vai ai contenuti

Menu principale:

Semenzaio di S. Sisto

Sguardi > Parchi

il Semenzaio di S. Sisto

via di Porta Metronia- rione Celio
Il Semenzaio di S. Sisto, adiacente a Villa Celimontana, costituisce fin dall’inizio del XIX secolo il vivaio per la produzione di piante per i giardini e parchi pubblici di Roma e ospita la sede del Servizio Giardini Comunale. Qui viene coltivata la collezione di azalee che ogni anno, nel periodo della fioritura, viene esposta lungo la scalinata di Trinità dei Monti.

La storia del semenzaio inizia nel 1810, quando le autorità napoleoniche decisero di realizzare un vivaio romano per coltivare le piante da usare nei nuovi viali e parchi pubblici della città. Il luogo prescelto fu l’ampia vallata compresa tra le pendici occidentali del Celio e le Terme di Caracalla. Il terreno era attraversato da un corso d’acqua chiamato “Rivo dell’Acqua Mariana” che aveva la sua sorgente sui colli Albani; il “Rivo” entrava a Roma da Porta Metronia e si inoltrava nel terreno dove attualmente è il semenzaio, passando tra due mulini ad acqua, si gettava nella valle verso il Circo Massimo per poi sfociare nel Tevere. Questo canale nel corso dei secoli fu deviato e in parte interrato. Le strutture dei mulini, chiamate Mola di San Sisto Vecchio e Molella, ancora esistono e ospitano uffici del Dipartimento dell’Ambiente. A seguito delle varie vicende storiche il vivaio fu più volte abbandonato e ripristinato. Solo a partire dal 1926, sarà definitivamente restaurato nell’ambito delle opere volute dall’architetto Raffaele De Vico per la riqualificazione del verde urbano di Roma. Le serre in ferro e vetro, che occupano una grande superficie, sono destinate alle coltivazioni floreali mentre l’arancera, costruita nel 1926, viene invece utilizzata come ricovero per le piante più delicate durante l’inverno. Oggi il Semenzaio è sede anche dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Roma, della Direzione del Dipartimento Tutela Ambientale e del Verde, della Protezione Civile Comunale e della Direzione del Servizio Giardini del Comune di Roma.

© Sergio Natalizia - 2017

Torna ai contenuti | Torna al menu